lunedì 13 aprile 2015

Recensione - L'Accademia del Bene e del Male, di Soman Chainani

Ma quando esce il seguito?! <3

Titolo: L'Accademia del Bene e del Male
Autore: Soman Chainani
Pagine: 499
Prezzo: 17,00 €
Casa Editrice: Mondadori

Trama:
Sophie e Agatha sono da sempre amiche del cuore e non vedono l'ora di scoprire cosa significhi studiare nella leggendaria Accademia del Bene e del Male, dove ragazze e ragazzi normali vengono preparati a diventare gli eroi e i cattivi delle fiabe. Con i suoi eleganti abiti rosa, le scarpette di cristallo e la passione per le buone azioni, Sophie sa che otterrà ottimi voti nella Scuola del Bene. Agatha invece, con i vestiti neri e informi e il carattere scontroso sembra una perfetta candidata per la Scuola del Male. Quando arrivano all'Accademia le due ragazze fanno una scoperta sorprendente: Sophie finisce nella Scuola del Male a seguire lezioni di Imbruttimento, Trappole mortali e Storia della Cattiveria, mentre Agatha si ritrova nella Scuola del Bene, a lezione di Etichetta principesca. Si tratta di un errore? O forse il loro autentico carattere è diverso da ciò che tutti credono? Per Sophie e Agatha comincia un viaggio in un mondo straordinario, dove l'unico modo per uscire dalla fiaba è viverne una fino alla fine. Dentro la foresta primordiale c'è un'accademia del bene e del male. Ci sono due castelli, due teste gemelle: uno benigno e l'altro maligno. Prova a fuggire: le vie son bloccate. L'unica è una storia di fate.

Voto: 4.5/5

Ultimamente stanno spuntando come funghi libri ispirati alle fiabe, e di certo io non posso lamentarmene, li adoro! In più, di tutti quelli che ho letto fino ad ora (La Terra delle Storie, Ever After High, Cinder sono solo alcuni titoli) non ce n'è stato uno che non mi sia piaciuto. Ma L'Accademia del Bene e del Male, a metà tra una retelling, un film Disney e una storia completamente nuova e originale, ha sicuramente un posto in alto nella classifica (insieme a Cinder, perché se l'ho adorato non posso proprio farci nulla).

The School for Good and Evil - titolo originale - ci parla di Sophie, bella, bionda e con le fattezze da principessa e Agatha, la ragazza del cimitero sempre imbronciata. Detto così verrebbe ovvio pensare che Sophie sia destinata a diventare una Sempre, cioè un'alunna dell'accademia del Bene e che invece sia Agatha la Mai, appartenente all'accademia del Male. Ma il Gran Maestro, una specie di strana presenza che governa la scuola ma che quasi nessuno ha mai visto, ha deciso per il contrario: Sophie è la cattiva e Agatha la buona. E potrebbe anche averci visto giusto.

Soman Chainani, l'autore, ha creato un mondo meraviglioso. Una scuola particolare, in cui invece che la matematica ti insegnano a diventare una principessa, combattere o torturare la gente. Farti spuntare verruche sul viso, richiamare gli animali e sopravvivere nella foresta. Oltre alla scuola però c'è ben poco: la Selva Infinita, qualche paesino delle favole e Gavaldon, la cittadina da cui vengono Agatha e Sophie, da cui vengono i Lettori. Eh, sì, perché tutti gli altri ragazzi all'Accademia vengono dalle favole, tranne due, le nostre protagoniste. Abbiamo Tedros, il figlio di Re Artù o Hester, la figlia della cattiva di Hansel e Gretel, e così via!

Parlando di personaggi, come ho fatto a non uccidere Sophie appena ha aperto bocca e sopportarla per ben 497 pagine? Ah, giusto, perché io sono una Sempre. (Ehi, ho fatto il test! Potete trovarlo anche voi qui.) Sarà anche la preferita dell'autore ma di sicuro non la mia: ha una faccia di bronzo assurda. Ma almeno non posso lamentarmi sulla caratterizzazione del personaggio, ha tutti gli elementi per portare avanti la storia ancora per un bel po'.
Dolcissima, invece, è secondo me Agatha: è lei quella che cerca sempre di salvare la sua amica, che crede di essere fatta per la scuola del Male ma che in realtà sappiamo tutti che è materiale da Principessa.
Due paroline vanno spese per forse per Tedros, il Principe. Bello, bello e bello: forse il primo principe che sento dichiarare apertamente che non gli serve una principessa che stia con lui per il suo aspetto ma piuttosto per quello che ha dentro. E non ho potuto resistergli. Sebbene un po' troppo fermo sulle sue convinzioni, mi ha decisamente conquistata.

Lo stile di Soman Chainani è perfetto, sembra di leggere davvero una fiaba. Riesce a passare dalla strega pasticciona che trasforma tutto in cioccolato a temi più complessi e profondi, come capire chi si è davvero e distinguere tra scelte giuste e sbagliate. E anche scoprire che non si è tutti 100% Buoni o Malvagi, ma che tutti siamo diversi. 
Sirius Black direbbe che il mondo non si divide in Buoni e Mangiamorte, che tutti abbiamo sia luce che oscurità dentro di noi. Ed è il messaggio che diversi autori stanno cercando di dare in questo periodo, e ne sono contenta, perché sia questo libro che altri molto più adatti ai bambini devono assolutamente essere piene di certi insegnamenti.


La bellezza non può competere a lungo con la verità.

7 commenti:

  1. Questo libro mi incuriosisce davvero molto! Aspettavo la recensione di Seli, ma è arrivata prima la tua, per cui mi ci sono fiondata con molto piacere =D
    Non sapevo come giudicare questo romanzo, all'inizio mi pareva una potenziale cavolata oppure una bellissima sorpresa, ma credo di aver capito tra quali delle due categorie si colloca =) spero di leggerlo prima o poi ^_^ bella recensione comunque!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa il ritardo Milly! Spero tanto che ti piaccia/ti sia piaciuto :D e grazie!

      Elimina
  2. Oh, io invece tifo e amo Sophie, la mia preferita su tutta la linea: la sua faccia di bronzo mi ha fatto sbellicare dal ridere per tutto il libro... è la star assoluta della serie, per quanto mi riguarda (con i suoi vezzi e i completini assurdi, oh mio Dio! *___*)
    Tedros è il fesso assoluto del romanzo, invece... avrei voluto sbudellarlo in almeno mille occasioni! XD
    Libro divertentissimo, comunque! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A ognuno il suo :P
      Sono troppo curiosa del secondo romanzo *_*

      Elimina
  3. ho letto solo recensioni postive, anzi super positive su questo libro e devo dire che ha davvero stuzzicato la mia curiosità, credo proprio che questo libro entrerà nella mia lista dei desideri =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Super, super, super positive ;) fammi sapere!

      Elimina
  4. C'è un premietto per te nel mio blog

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...