giovedì 15 febbraio 2018

Recensione: La verità sul caso Harry Quebert, di Joel Dicker

Titolo: La verità sul caso Harry Quebert
Autore: Joel Dicker
Pagine: 779
Prezzo: 9,90€
Casa Editrice: Bompiani

Trama: 
Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Quebert, uno degli scrittori più stimati d'America, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell'oceano. Convinto dell'innocenza di Harry Quebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trent'anni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo.

Voto: 3.5/5

Vi scrivo con i miei nuovi occhiali e mi sento molto intellettuale. No, non avevo mai portato gli occhiali; no, non mi è calata la vista (ho ancora 12/10), ma sono solo lenti da riposo, anti riflesso per il pc e bla bla bla. 
Detto questo, sono qui a parlarvi di un libro lunghissimo (700 pagine) che però ho letto in pochissimo (3 giorni) e che mi ha dato gli incubi (e voi direte "ma quando mai").

Si tratta della Verità sul caso Harry Quebert (che ancora non ho capito come si pronuncia, perché mi viene alla francese ma qui siamo ad Aurora, negli Stati Uniti, e di Francia non si parla proprio quindi bho). 
Marcus è uno scrittore che ha avuto una breve fama e, quando viene il momento di scrivere il suo secondo libro, è completamente bloccato dalla sindrome da pagina bianca. Non riesce a scrivere manco una riga. Allora si rivolge al suo mentore, al suo maestro, uno dei più grandi scrittori americani: Harry Quebert, l'autore de Le origini del male. Se pensate di aver già sentito questo titolo vi dico subito che lo pensavo anche io, ma si tratta di un film con un rating davvero davvero basso, ho controllato, per cui sulla fiducia non guardatelo. 
Ad ogni modo Marcus giunge proprio in tempo ad Aurora: solo a qualche mese dalla scadenza dal suo contratto con la casa editrice nel giardino della villa di Harry viene ritrovato il cadavere di una ragazza di 15 anni che era scomparsa 33 anni prima, e mai ritrovata. Harry viene indagato e Marcus si batte per ristabilire il suo nome. Da qui si snodano le indagini, piuttosto difficili visto il lungo tempo trascorso, che si intrecciano a ricordi di Marcus, di Harry e episodi riguardanti Nola, la ragazzina.
Non vi svelo altro ma, dal basso della mia esperienza con i romanzi del genere, posso dire che a me suonava intrigante. E lo è stato.

Harry, in una delle sue lezioni di vita a Marcus, gli dice che un libro davvero bello è un libro che ti dispiace di aver finito. A me non dispiace di aver finito La verità sul caso Harry Quebert, un po' perché se non lo avessi finito non avrei mai risolto il mistero - che poi è il motivo stesso per cui questo libro esiste - , un po' perché un paio di particolari sono quelli che mi hanno dato i famosi incubi, e infine un po' perché, per quanto mi sia piaciuto leggerlo, i personaggi dei murder misteries non mi lasciano mai granché. E credo che sia anche giusto, in fondo l'obbiettivo del libro è un altro. Con questo volume in particolare però i personaggi mi sono sembrati un po' delle caricature: le figure delle madri sono tutte fuori di testa, lo scrittore è stereotipato - Harry e Marcus si assomigliano moltissimo, e i buoni non sono ovviamente mai quelli che crediamo.

Detto questo mi ha sicuramente intrattenuta, non volevo mai smettere di leggerlo nonostante la mole all'inizio mi spaventasse e lo ringrazio per avermi tirato fuori da una spirale di YA che mi stavano deludendo uno dopo l'altro (sì, durante gli esami si possono fare anche letture più impegnative).

Ho notato, leggendo alcune recensioni, che questo libro viene ugualmente amato o odiato. Io penso di essere più nella categoria di chi lo ha amato, con un punto da riconoscere sul problema dei personaggi a quelli che invece lo criticano. 

In ogni caso lo consiglio per tanti motivi: le 700+ pagine non spaventano perché si continua a girarle senza volersi fermare; il mistero si infittisce proprio quando si pensa di averlo risolto (ma non scherziamo, sapevamo tutti - tranne Marcus - che non era ancora risolto); se avete bisogno di un genere che solitamente non leggete, per cambiare, perché vi va oppure per distrarvi come me potete benissimo prendere in mano questo e farvi anche voi una opinione più dettagliata su un libro vincitore di numerosi premi.

2 commenti:

  1. BREAKTHROUG FINANZIARIO

    La vita infatti è GRAZIA, io sono Daan Sophia attualmente in California, negli Stati Uniti. Mi piacerebbe condividere la mia esperienza con voi ragazzi su come ho ottenuto un prestito di $ 185.000,00 USD per cancellare la mia bozza di banca e avviare una nuova attività. Tutto è iniziato quando ho perso la casa e le cose a causa della bozza di banca che ho preso per compensare alcune bollette e alcune esigenze personali. Sono diventato così disperato e ho iniziato a cercare fondi a tutti i costi. Fortunatamente per me ho sentito un mio collega che parlava di questa compagnia, mi sono interessato anche se avevo paura di essere truffato, ero costretto dalla mia situazione e non avevo altra scelta che chiedere consiglio al mio amico riguardo a questa stessa società e mi è stato dato il loro il numero di contatto, entrando in contatto con loro mi rendeva davvero scettico a causa della mia passata esperienza con istituti di credito online, non conoscevo molto questa Compagnia "PROGRESSIVE LOAN INC. era una delusione per me, la mia famiglia e l'intero Internet World, questa compagnia è stata di grande aiuto per me e alcuni dei miei colleghi e oggi sono un orgoglioso proprietario di affari ben organizzati e le responsabilità sono ben gestite tutte grazie a Josef Lewis di (progresiveloan@yahoo.com) .. Quindi se davvero hai veramente bisogno di un mi prendo cura di espandere o avviare un'attività in proprio o in qualsiasi forma di difficoltà finanziaria, ti consiglio di concedere al signor Josef Lewis del prestito progressivo l'opportunità di elevare finanziariamente nella tua vita Email: progresiveloan@yahoo.com OPPURE Chiama / Testo +1 (603) 786-7565 e non cadere vittima di truffa online in nome di ottenere un prestito. Grazie

    RispondiElimina
  2. Sei nella lista nera? Lottando per ottenere un prestito personale? La tua domanda è STATA DECLINATA a causa del basso punteggio di credito? Over COMMITTED? Accessibilità? Ma sai che puoi permetterti questo prestito. Prestiti Approvati in 12 ore, puoi inviarci un'e-mail all'indirizzo collinsguzmanfundings@gmail.com

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...